La lavorazione criogenica abbinata alla lubrificazione minimale:

L’idea non è nuova e sono già stati condotti vari studi su questo argomento nelle università. Tuttavia, le elevate aspettative correlate a questa combinazione non sono ancora state soddisfatte. Qual è il motivo? Dal nostro punto di vista, le università hanno sempre fallito a causa della quantità eccessiva di lubrificante consumata dai sistemi di spruzzatura testati. Ed è proprio qui che risiede il grande vantaggio di Unilube: siamo l’unico fornitore di lubrificazione minimale con una frazione minima di lubrificante [cfr. Come funziona]. Finora abbiamo ottenuto ottimi risultati nella lavorazione di titanio e superleghe anche senza gas liquefatti come CO2 e azoto. Infatti, la lavorazione criogenica pura non è una soluzione ottimale in termini di costi e di efficienza energetica, pertanto non la riteniamo conveniente. Il nostro approccio consiste nell’aggiungere gas liquido da una cartuccia alla nostra aria spray per ottenere un ulteriore effetto di raffreddamento. È chiaro che il raffreddamento è necessario, ma fare a meno della lubrificazione sarebbe un grosso errore. Entrambi i componenti della lubrorefrigerazione sono sempre necessari per la truciolatura. Unilube ha già risolto perfettamente questo problema.

Lavorazione quasi a secco con tecnologia con tubi a vortice:

sarebbe altrettanto opportuno rinunciare del tutto all’uso di gas liquido e fare affidamento sulla combinazione con un sistema di lubrificazione minima. L’aria spray proviene in parte da un tubo a vortice che, grazie alla sofisticata tecnologia di flusso, genera aria compressa calda da un lato e aria compressa fredda fino a -40 °C dall’altro. Insieme ai collaudati sistemi di lubrificazione minima di Unilube, sarebbe un prodotto unico.

Mostra una lastra di ghiaccio congelata con bolle d'aria intrappolate. Simbolo del freddo nelle lavorazioni criogeniche con Unilube.

Continuare a fare bene e meglio: pronti per la sfida?

Se la lavorazione del titanio o di altri materiali speciali non procedono: siamo a disposizione per fornire suggerimenti o per sviluppare insieme una soluzione orientata al futuro.

Ti è piaciuto questo post del blog? Iscriviti alla nostra newsletter e ogni mese ti invieremo le conoscenze specialistiche più recenti sulla lavorazione quasi a secco.

Mostra una fresa con adduzione interna di refrigerante (IKZ) una volta in piedi, una volta in rotazione. Per questo viene utilizzato un lubrificante con un pennarello fluorescente. Il lubrificante fluorescente si illumina in modo luminoso ed è chiaramente visibile. Risultato della ricerca di Unilube sulla lubrificazione a quantità minime. Concetti futuri

Lubrificante fluorescente ad alte prestazioni

Monitoraggio del processo nel punto chiave Il monitoraggio efficace del processo di lubrificazione minimale nelle macchine utensili ha buone probabilità? …

Mostra un mucchio di trucioli di metallo. Simbolo per un efficace riciclaggio dei trucioli di metallo con Unilube. Talk tecnologico

Riciclaggio di trucioli di metallo

Metodi a valore aggiunto, orientati al futuro e sostenibili per il riciclaggio dei trucioli di metallo. Prima o poi, i …

Mostra il logo della rivista specializzata Machines Production, argomento di lavorazione dei metalli Articolo di stampa

Prestazioni di lavorazione e rispetto per l’ambiente

L’articolo riportato di seguito è stato pubblicato nell’edizione speciale n. 1089 di “Machines Production” (ndt: Macchine di produzione ) in …

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin